La Cena delle Stelle – il commento dei partecipanti e degli organizzatori

La Cena delle Stelle, tenutasi lo scorso 3 Marzo presso il ristorante gourmet RC Resort, è stata un’occasione di confronto e unione per delle realtà apparentemente molto diverse. 

Grazie alle creazioni degli Chef stellati Roberto Conti e Luigi Lionetti, i partecipanti all’evento hanno avuto modo di assaggiare alcuni dei piatti della tradizione del nord e del sud, magistralmente reinterpretati. 

È stata una serata molto divertente e stimolante che ha messo a confronto la tradizione culinaria del nord con quella del sud.” – commenta lo Chef Conti  che, in occasione della Cena delle Stelle, ha scelto di rivisitare un piatto della tradizione lombarda e un piatto ucraino, il boršč, per rendere omaggio agli eventi attuali. Lo stesso chef riassume così suoi piatti: “ho voluto dare una nota tecnica a piatti che stavano quasi scomparendo, come l’insalata di lingua, mentre, la stessa oca à la Royale, che è già un piatto estremamente tecnico, ho scelto di abbinarlo con una variante di contorno di rape per richiamare il grande classico ucraino, il boršč, scomponendolo e realizzando una trilogia di rape diverse.”
“A rendere la cena ancora più interessante – afferma lo chef – è stato l’abbinamento incrociato dei vini del sud con i piatti del nord e viceversa:
una sfida che non ha deluso le aspettative. Ho trovato i vini di Tralci Hirpini perfetti al palato, molto puliti e lineari. Anche se si tratta di vini giovani, data l’età dell’azienda, li ho trovati già pronti, davvero eccezionali.” 

Anche lo Chef Luigi Lionetti ha sottolineato il successo dell’evento, ricco di emozioni e di energia positiva: si è trattato di una serata davvero magica, che è stata possibile perché “coadiuvata da grandi vini, da grandi persone e da grandi esperti, che ha celebrato l’unione di due mondi enogastronomici diversi”. Un evento, al termine del quale, sono stati condivisi tanti punti di vista, contatti e attestati di stima.

Secondo Enrico Mazza di Sommelier Coach, ideatore della serata insieme a Gennaro Buono, “è l’essere umano a creare le distanze quando, in realtà, non esistono. Questa serata ne è stata la prova: abbiamo preso i vini del nord e li abbiamo abbinati, tra l’altro magnificamente, ai piatti del sud e viceversa, celebrando la nostra bella Italia attraverso un viaggio multisensoriale tra sapori, ricordi e tradizioni”.

“Ci piaceva l’idea di prendere due eccellenze del mondo enogastronomico ovvero Luigi e Roberto, quindi due chef stellati, visionari, creativi – continua Mazza – due personaggi completamente diversi tra di loro, eclettici, ma agli antipodi: uno che lavora molto sulla creatività, sull’impeto, sul design dei piatti; l’altro che lavora molto di più sul gusto, sul sapore, sulla pienezza delle sue creazioni. Tutti e due ad altissimi livelli, tutti e due con un rispetto della materia prima incredibile, uno del nord e uno del sud che ci hanno permesso, per una sera, grazie anche ad abbinamenti inediti, di unire il nostro Paese.”

Ringraziamo ancora una volta  lo Chef Roberto Conti, lo Chef Luigi Lionetti, Gennaro Buono ed Enrico Mazza di Sommelier Coach, oltre che la splendida struttura dell’RC Resort che ci ha ospitati, per aver preso parte a questo evento speciale e per aver trasformato la serata in un’occasione di crescita e confronto all’insegna del buon vino e della buona cucina.

 

Richiedi informazion

    Il Tuo Nome (richiesto)
    La Tua Email (richiesto)
    Oggetto
    Il Tuo Messaggio
    Clicca qui per accettare la nostra privacy policy